RECORD DI ISCRIZIONI

AL CORSO DI SPELEOLOGIA

E’ stato un vero successo il corso di introduzione alla speleologia organizzato dal Gruppo Speleologico Prealpino e dal Gruppo Grotte CAI Carnago. L’iniziativa, svoltasi dal 24 settembre sino al 22 ottobre scorso, ha difatti visto la partecipazione di ben 24 iscritti, un numero davvero molto elevato se si considera che, mediamente, a questo tipo di corsi le adesioni non superano le dieci unità. Tra i partecipanti molti giovani, e questo è stato davvero assai incoraggiante, soprattutto in un periodo dove gli interessi verso questa affascinante disciplina sembravano in calo. Un mese intenso e molto impegnativo, che ha visto una decina di istruttori seguire con attenzione il folto gruppo di allievi, sotto la supervisione del direttore del corso Guglielmo Ronaghi, Istruttore Nazionale della Scuola Nazionale di Speleologia del CAI e Presidente del Gruppo Speleologico Prealpino. La manifestazione, articolatasi attraverso lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche, si è svolta tra la sede della sezione CAI di Carnago, la palestra di roccia del GS Prealpino ad Arcisate e alcune importanti grotte presenti sulle aree carsiche del varesotto. Complice il bel tempo, le manovre iniziali per l’addestramento alle tecniche di progressione su corda sono state condotte sulle pareti esterne della palestra di roccia, dove i partecipanti hanno potuto apprendere tutte quelle nozioni indispensabili per la progressione sotterranea verticale. Intere giornate appesi alle corde, affiancati da personale esperto e qualificato, sino a raggiungere un sufficiente livello di preparazione tecnica, poi le discese in grotta, suddividendo gli allievi in varie squadre più snelle, evitando in tal modo tempi di attesa troppo lunghi e maggiore sicurezza nei loro confronti. Al termine del corso, ai partecipanti è stato rilasciato un attestato di partecipazione della SNS-CAI, con la loro promessa di proseguire l’avventura nel mondo sotterraneo, entrando a far parte, in qualità di soci effettivi, dei due Gruppi speleologici che hanno organizzato questo interessante corso. Le innumerevoli iniziative che i due sodalizi promuovono per la conoscenza e divulgazione della realtà delle grotte, hanno difatti rappresentato la carta vincente che ha consentito loro di riscuotere un così elevato successo al corso. Tra esse ricordiamo l’allestimento di uno stand di propaganda presso la Fiera di Varese, così come presso numerose feste e sagre popolari, eventi che attraggono ogni anno migliaia di persone e tra loro, anche vari interessati a frequentare un corso di speleologia. Ora verrà finalmente il momento delle esplorazioni sotterranee, con la pianificazione di una serie di escursioni in grotta destinate alla ricerca e studio dei sistemi sotterranei, che in buona parte attendono ancora di essere scoperti.

Foto gruppo corso 2014