Presentazione ufficiale del libro

“LE GROTTE E LE SORGENTI CARSICHE DEI

MONTI MONARCO, RHO, MINISFREDDO

E USERIA (VALCERESIO - VA)

 

 

 

Sabato 28 settembre 2013 alle ore 15.00 presso la sala convegni di Villa Recalcati, prestigiosa sede dell’Amministrazione provinciale di Varese, si è svolta la cerimonia ufficiale di presentazione di un’importante pubblicazione dedicata alle numerose grotte e risorgenze carsiche scoperte, in oltre un trentennio di attività, sulla catena montuosa del Monarco-Rho-Minisfreddo, area ubicata in Valceresio e compresa tra i Comuni di Induno Olona, Arcisate e Bisuschio. Il volume, realizzato dagli speleologi Gian Paolo Rivolta Guglielmo Ronaghi e Edoardo Raschellà, ha visto, tra l’altro, la partecipazione attiva di numerosi soci del Gruppo Speleologico Prealpino nelle attività di ricerca, disostruzione, esplorazione, rilevamento topografico, raccolta dati, campionature e monitoraggi effettuati presso le cavità e sorgenti presenti nell’area.

Alla cerimonia di presentazione dell’opera, con gli autori erano presenti varie Autorità, tra le quali il Commissario Straordinario della Provincia di Varese, l’ing. Dario Galli, il Segretario Generale della Fondazione Comunitaria del Varesotto dott. Carlo Massironi, il Curatore del Civico Museo Insubrico di Storia Naturale di Clivio e Induno Olona Gianluca Danini e i Sindaci dei Comuni di Bisuschio e Induno Olona, seguiti da un folto pubblico che ha gremito la sala, tra esso anche numerosi speleologi e rappresentanti di varie associazioni culturali e naturalistiche del varesotto. Le Autorità presenti all’evento hanno mostrato sincero interesse per il lavoro svolto dagli speleologi, spendendo parole di lode nonché lusinghieri apprezzamenti, soprattutto per l’elevato grado di professionalità che ha consentito agli esperti di raccogliere ed elaborare una gran quantità di dati che saranno ora a disposizione degli Enti locali nell’ambito di eventuali studi del territorio, con particolari finalità di conoscenza, sfruttamento e salvaguardia delle preziose risorse idriche catalogate nella pubblicazione.

In Valceresio non è mai stato effettuato uno studio così altamente specialistico e completo dal punto di vista idrogeologico, motivo per cui l’esclusività di tale opera potrà essere considerata attuale e di fondamentale importanza anche fra molti anni. Il considerevole sforzo economico per giungere alla pubblicazione dell’opera, della quale ne sono state prodotte un migliaio di copie, è stato sostenuto grazie alla sensibilità di Enti quali l’Amministrazione Provinciale di Varese, la Fondazione Comunitaria del Varesotto ONLUS, il Club Alpino Italiano attraverso la sez. di Carnago, la Commissione Centrale di Speleologia CAI e la Commissione Speleologica Regionale del CAI, nonché le Amministrazioni comunali di Bisuschio, Arcisate e Induno Olona. Subito dopo la presentazione del volume è stata poi inaugurata una mostra fotografica dedicata alla speleologia e alla conoscenza dei suoi aspetti meno noti, con particolare riferimento a quelli scientifici e di pubblica utilità.

Gli organizzatori hanno saputo allestire al meglio gli spazi messi a disposizione presso alcune sale di Villa Recalcati, utilizzando pannelli illustrati con immagini, schemi e descrizioni in grado di “accompagnare” i visitatori attraverso un percorso virtuale, facendogli scoprire il fascino di questa attività. La mostra, che è proseguita sino a mercoledì 2 ottobre, ha riscosso notevole successo, come dimostrato dall’elevata affluenza di pubblico sin dalla sua apertura.